lunedì 14 gennaio 2013

Sposarsi con gli sponsor: cosa non fare!

Buon inizio settimana a tutti!!

Poiché riceviamo tantissimi messaggi e mail in cui ci viene chiesto come si fa a fare quest'iniziativa, quali sono i primi passi, quanto tempo si occupa e simili, abbiamo deciso di scrivere un piccolo vademecum su ciò che NON bisogna assolutamente fare...sperando che sia d'aiuto per altre coppie che vogliono tentare l'avventura ^_^




Innanzitutto sappiate che sposarsi con l'aiuto degli sponsor non è facile, e non solo per questione di tempo, ma anche perché vi troverete ad affrontare chi vi critica più o meno apertamente, chi storce il naso mentre vi dice "che bell'idea", chi non vi appoggerà mai.


1 - Non cominciate se le vostre famiglie non vi appoggiano. Le critiche arriveranno a voi, ma  ricadranno anche sulle vostre famiglie, dunque se l'idea non piace loro non metteteli in una situazione che può essere imbarazzante e che magari non sono pronti ad affrontare!

2 - Non credere che cercare sponsor equivalga a non spendere nulla o pretendere che le aziende vi regalino tutto: stabilite un budget per il vostro matrimonio a prescindere dal trovare sponsor o meno (se sarete fortunati non sforerete e risparmierete!), poi valutate attentamente ogni offerta che ricevete. Confermate solo quelle che vi servono realmente, e non insistete se un'azienda non  può regalarvi un servizio, risultereste solo antipatici! Piuttosto valutate con loro se potete usufruire di uno sconto proporzionato al ritorno in visibilità che darete loro!

3 - Non barattare gli sconti o i servizi offerti con pubblicità o altro: se aderite alla scuola di pensiero di sposarsi cercando sponsor dovete trovare il modo per ricambiare l'aiuto dato, e questo si traduce principalmente in pubblicità. Che sia cartacea, informatica o di altra natura dovete farla, e soprattutto curare i canali ed i mezzi che deciderete di adottare a questo scopo.

4 - Aprire un blog o una pagina e non curarlo: quando decidete di aprire un canale fate la scelta (più o meno consapevole) di creare un diario della vostra Vita fino alle Nozze. Significa anche che volete fare in modo che questo canale diventi la vetrina per le aziende che decideranno di appoggiarvi.
Una vetrina va spolverata, rinfrescata e rinnovata quasi quotidianamente. Dovete rendere il vostro     canale attraente, inserire novità e tenerlo aggiornato il più possibile.
Ci sono coppie che aprono il blog, scrivono il primo post, per lo più una dichiarazione di intenti e poi nulla più. Torni sul blog dopo due mesi e non c’è nulla. Un canale spento è un progetto morto. Anche se andate in vacanza, un post per avvisare che non ci sarete per 10 giorni non costa nulla, ed è una forma di educazione.

5 - Non restare anonimi: siete già pazzi abbastanza se avete deciso di tentare questa via, e quindi se vi imbarazzate facilmente o se non vi piace essere "spiati" desistete. Per funzionare quest'idea ha bisogno di visibilità, e tutto comincia raccontando chi siete, da dove venite e cosa fate.  
Non potete rimanere anonimi, nascondervi dietro un disegnino, un logo, una foto romantica rubata sul web. Dovete avere il coraggio di metterci la faccia.
Non state andando a rubare, state provando a realizzare il vostro sogno. Raccontare il vostro Amore vi farà sembrare più veri e sarà determinante per chi deciderà di appoggiarvi.
Dovete anche essere raggiungibili. Ci sono blog sui quali non c’è una email per mettersi in contatto con gli sposi. Questo scoraggia gli sponsor, ma anche giornalisti eventualmente intenzionati a parlare della vostra iniziativa. Se volete essere contattati, e questa dovrebbe essere per voi una priorità, dovete mettere almeno un indirizzo email, sempre!

6 - Abbiate un piano, non muovetevi a casaccio. Alcune coppie partono con questa avventura dopo aver letto di altre coppie. Spesso ignorano da dove cominciare e non sanno come dare davvero visibilità agli sponsor. Invece di prepararvi una frase fatta, carica di buone intenzioni, o copiata da altri siti, cercate di capire come dovrete muovervi.
Se promettete pubblicità, dovete essere in grado di dire loro esattamente in che modo farete loro pubblicità. Mettere un logo su un blog visitato da 10 persone NON E’ PUBBLICITA’.
Dovete creare una comunità, mantenere viva l'attenzione, far crescere il gruppo di chi vi segue.
Non avete idea di cosa potete fare per gli sponsor del vostro matrimonio? Pensateci bene e pianificate un piccolo piano di marketing, prima di andare a vendere fumo ad onesti lavoratori.
Altrimenti, onestamente, limitatevi a chiedere uno sconto, senza promettere nulla in cambio.

7 - Non fate i furbi: lo scopo del matrimonio con gli sponsor non è nato per permettere a chiunque di avere un matrimonio superiore alle proprie possibilità, aggiungendo ai soldi dei genitori gli sconti dei fornitori.
C’è differenza tra chi ha un massimo di 4000€ di budget e chi ne ha più di 20.000€.
Non vince chi è più bisognoso. L'importante è essere onesti.
C’è sempre chi obietta che se una coppia vuole sposarsi, va in Comune e lo fa. Gratis, a parte qualche marca da bollo e il contributo che ogni comune chiede. Chiaramente qui stiamo parlando di fare anche una festa di Nozze, di condividere un giorno speciale con amici e parenti e con un budget pressoché nulla non si va da nessuna parte.
Ma c’è comunque differenza da chi vuole una piccola festicciola modesta e chi sogna un matrimonio principesco.

8 - Non rifiutare chi vi offre uno sconto purché reale: mandare mail alle aziende e poi rifiutare l'aiuto che vi viene offerto è da maleducati. Se proprio ritenete di non averne più bisogno comunicatelo con una telefonata od una mail.

9 - Promettere e non mantenere: un’altra forma di furbizia (o di pigrizia?) è quella di pensare di promettere visibilità in cambio di sconti e poi non fare nulla per pubblicizzare il proprio blog.
Questo non è onesto e farà fare una pessima figura agli Sposi con lo Sponsor, in generale. E in futuro questa non sarà più una strada percorribile da nessuno, perché chi sentirà “Nozze con lo sponsor” penserà a giovani che vogliono solo fare i furbi. 
Se promettete visibilità, dovete fare di tutto per ottenerla. Dovete fare ogni sforzo possibile per cercare di dare il massimo, sempre e comunque. Dovete mandare comunicati stampa, ottimizzare il blog per google, partecipare a concorsi, scrivere sui forum,organizzarvi con merchandising, inventarvi l’inventabile e anche fare qualche salto mortale.
E se non potete più stare dietro ai vostri canali, chiudeteli e comunicatelo agli sponsor. 
Questa si chiama onestà.

10 -  Mai pretendere né arrabbiarsi: se avete la fortuna di avere visibilità non pretendete servizi, NON CHIEDETE SOLDI, e soprattutto non arrabbiatevi se qualcuno non vi risponde o non aderisce all'iniziativa. Sappiate ridimensionare le vostre aspettative volta per volta.

11 - Non dimenticare lo scopo finale, che non è sposarsi, ma coronare il sogno di cominciare una nuova vita assieme!!!

12 - Niente maleducazione: quando vi sposerete ricordatevi di ringraziare ogni sponsor che ha contribuito a farvi coronare il vostro sogno!

Speriamo che questa mini guida si utile ad altri!!! Ciao

2 commenti:

  1. bravi ragazzi!!! bacini da barcelona

    RispondiElimina
  2. Hola Chica! Un besitos a vosotros!!!! :p Dani

    RispondiElimina